Le scorse settimane hanno rappresentato una sfida per tutti. Abbiamo dovuto trasferire la nostra postazione di lavoro a casa per il telelavoro, abbiamo superato problemi tecnici e affinato la nostra capacità di essere multitasking per riuscire a coniugare il lavoro e l’accudimento dei figli, siamo diventati esperti di videoconferenze e abbiamo dovuto lottare contro i ritardi per alcuni dei nostri progetti: una situazione simile a quella di molti di voi. Nonostante tutto, questa newsletter è ricca di tante novità.  
Cominciamo subito con una grande notizia: la pubblicazione dei nostri volantini nuovi di zecca!
Concludiamo con un’informazione altrettanto importante: sotto la rubrica «Novità dall’UFAS», trovate tutte le informazioni sul bando di concorso per progetti nell’ambito del nostro tema centrale «Protezione dei dati».
Vi presentiamo inoltre l’ultimo studio MIKE sull’utilizzo dei media da parte dei bambini in Svizzera, le nuove storie dei Webster e un concorso per progetti scolastici orientati al futuro. 

Vi auguriamo una buona lettura e un buon inizio di estate, e abbiate cura di voi.

 


 
 

Primo piano

 

Sono arrivati i nuovi volantini!

 

Con una tiratura di quasi 600 000 esemplari complessivi, ripartiti tra 16 lingue, il volantino con le raccomandazioni per un utilizzo sicuro dei media digitali è una pubblicazione molto importante di Giovani e media, nonché quella di gran lunga più apprezzata. Per questo motivo un anno fa abbiamo assunto con entusiasmo il compito di aggiornarlo. La popolarità del volantino è notevole, ha indicato la strada a molti genitori nel corso degli anni ed è stato un importante strumento di sostegno per gli specialisti. Nonostante ciò, abbiamo deciso di ripensare ancora una volta l’impostazione generale e abbiamo incontrato il gruppo di psicologia dei media della Scuola universitaria di scienze applicate di Zurigo (ZHAW), che aveva già elaborato con noi le «regole d’oro» originali.  
Ne sono scaturiti tre volantini invece di uno, i cui contenuti sono ora adeguati in funzione di tre fasce d’età. Un volantino è destinato ai genitori e alle persone di riferimento dei bambini fino ai 7 anni, un altro contiene raccomandazioni incentrate sui bambini della scuola elementare e un terzo offre consigli inerenti al consumo dei media da parte dei giovani. Tutti e tre i volantini continuano ovviamente a essere disponibili in 16 lingue, da scaricare come PDF o da ordinare in versione cartacea gratuita.
Ulteriori informazioni, spiegazioni e link interessanti (che non hanno trovato spazio nei volantini) sono disponibili sul nostro sito web! Li potete scoprire sin d’ora nella nuova rubrica «Raccomandazioni».
Esprimiamo un caloroso ringraziamento al gruppo della ZHAW per la fruttuosa collaborazione e speriamo che i volantini vi siano utili.

 
 

Progetti attuali e offerte

 

Formazione di persone chiave per la prevenzione dei rischi legati alla sessualità su Internet

 

Nel quadro del nostro tema centrale «Sessualità e Internet» sono stati attuati tre progetti pilota fino a fine 2019. Nelle ultime due edizioni della newsletter ne abbiamo presentati due; di seguito il terzo.
Nell’ambito del progetto «Formazione di persone chiave per la prevenzione dei rischi legati alla sessualità su Internet», Pro Juventute si è proposta di sensibilizzare i genitori appartenenti alla popolazione migrante svantaggiata a livello socioeconomico sui rischi legati alla sessualità su Internet, con l’obiettivo di fornire loro gli strumenti necessari per accompagnare e sostenere i loro figli nel mondo mediale. A tale scopo sono state formate «persone chiave», provenienti da diversi gruppi etnici e nazionali, che hanno dato alle famiglie della regione di Berna la possibilità di discutere su ambiti tematici quali prevenzione e competenze dei genitori in un ambiente familiare o nell’ambito di eventi di gruppo. Il rapporto finale del progetto, redatto in tedesco, precisa che, sebbene il tema al centro della sensibilizzazione, ossia le opportunità e i rischi legati alla sessualità su Internet, possa essere connesso a una molteplicità di potenziali difficoltà (vergogna, intimità, inibizione, tabù, differenze culturali ecc.), le persone chiave formate riescono a fungere da moltiplicatori del clima di fiducia, del dialogo mirato con le madri e, quindi, dell’attività di sensibilizzazione.
In collaborazione con Femmes-Tische e Hommes-Tische Svizzera, il progetto dovrebbe presto essere attuato in altre regioni. Potete trovare ulteriori informazioni su questo e sugli altri due progetti sulla nostra pagina dedicata al tema centrale «Sessualità e Internet».

 
 


 
 

Progetti attuali e offerte

 

I Webster - storie di quotidianità digitale

 

Conoscete i Webster? Una comunissima famiglia che ha già condiviso con noi la sua vita online con le «Storie di Internet». Ora segue la seconda serie dei popolari fumetti, pubblicata nell’ambito della campagna nazionale di prevenzione contro i rischi quotidiani nel mondo digitale, questa volta con temi quali «fake news» o «truffa amorosa». È possibile ordinare gratuitamente la versione stampata oppure scaricare i fumetti direttamente online.

 
 

Progetti attuali e offerte

 

Novità da educa.ch - Eduport ed Edulog

 

Con Eduport e Edulog, educa.ch lancia ora due nuove piattaforme.  

Edulog
Nel sistema formativo con impostazione federalistica, nel corso del tempo tutti gli allievi e anche la maggior parte degli insegnanti ricevono diverse identità digitali. Ciò crea velocemente confusione. Edulog pone rimedio a questa situazione. Il nome rimanda alla Federazione dei servizi di identità nello spazio formativo svizzero. Con Edulog, tutti gli allievi, gli insegnanti e i collaboratori dell’amministrazione scolastica della scuola dell’obbligo e del livello secondario II ricevono un accesso semplificato ma sicuro ai servizi online per scuola e lezioni. La Federazione protegge i dati personali, rende sicuri gli accessi digitali e crea fiducia nella svolta digitale in atto.Edulog sarà reso operativo in alcuni Cantoni pionieri all’inizio dell’anno scolastico 2020/2021. Maggiori informazioni su Edulog sono disponibili qui (in francese e in tedesco).

Eduport
Eduport offre alle autorità scolastiche dei Cantoni e dei Comuni una panoramica dei servizi, degli uffici di coordinamento e delle reti per l’apprendimento e l’insegnamento digitale nello spazio formativo svizzero. Inoltre, le direzioni scolastiche troveranno un accesso strutturato a fonti verificate e risposte alle domande più frequenti. Maggiori informazioni su Eduport sono disponibili qui.

 
 


 
 

Progetti attuali e offerte

 

Adolescenti in casa: video esplicativi e sito web per i genitori in linguaggio semplificato

 

I genitori svolgono un ruolo importante nella prevenzione delle dipendenze. Per raggiungere anche i genitori con una scarsa competenza di lettura e dare così un contributo alle pari opportunità, Dipendenze Svizzera, in collaborazione con Carrefour AddictionS, ha sviluppato un sito Internet concepito in linguaggio semplificato che propone video esplicativi inerenti a molti temi relativi alle dipendenze, fra cui anche videogiochi e reti sociali.

 
 

Progetti attuali e offerte

 

Educreators - Plasmare il futuro della scuola

 

Gli insegnanti di scuole dell’infanzia, elementari e medie possono dare un contributo importante al futuro della formazione, poiché vedono la trasformazione digitale come un’opportunità e plasmano di conseguenza l’ambiente d’apprendimento. La educreators Foundation promuove perciò dieci progetti in Svizzera che impiegano strumenti digitali per raggiungere sia obiettivi pedagogici che lo sviluppo di competenze importanti per il 21° secolo. Le candidature dei progetti possono essere inviate entro il 15 luglio.

 
 


 
 

Novità dalla politica e dalla ricerca

 

Studio MIKE 2019: la quotidianità dei bambini della scuola elementare in Svizzera

 

In Svizzera, i bambini della scuola elementare continuano a preferire attività ricreative non mediali, sebbene quasi la metà possegga un cellulare. La televisione, la fruizione di video e i videogiochi sono attività mediali importanti. È quanto emerge dall’ultima edizione dello studio MIKE, svolto dalla ZHAW prima della crisi del coronavirus. Il rapporto sui risultati può essere scaricato qui (in tedesco, con riassunto in francese e in inglese). Giovani e media ha sostenuto finanziariamente questo studio.

 
 

Novità dalla politica e dalla ricerca

 

Barometro della scuola: coronavirus e sfide contingenti nella scuola e nella formazione

 

La crisi sociale scatenata dal nuovo coronavirus ha importanti ripercussioni anche nell’ambito della formazione. Da metà marzo 2020 le scuole sono chiuse in Svizzera, così come in Austria e Germania. In questa situazione è stato lanciato il Barometro della scuola, nel cui quadro è stato condotto un sondaggio su circa 7100 persone. L’obiettivo consiste nel descrivere la situazione scolastica attuale nei tre Paesi, dal punto di vista di diversi gruppi di persone (fra cui allievi, genitori e insegnanti). I primi risultati del sondaggio sono ora disponibili (in tedesco, in francese e in inglese).

 
 


 
 

Novità dalla politica e dalla ricerca

 

Studio JIM 2019: l'utilizzo dei media da parte dei giovani fra i 12 e i 19 anni in Germania

 

Anche nel 2019 in Germania i giovani di età compresa tra i 12 e i 19 anni sono stati interpellati sul loro utilizzo dei media per lo studio JIM. I risultati mostrano che, in questa fascia d’età, il ventaglio dei media utilizzati continua ad ampliarsi. Il numero delle famiglie in cui si utilizzano servizi di streaming per video (p. es. Netflix) o musica (Spotify e altri) è aumentato notevolmente; l’offerta online preferita dai giovani è chiaramente YouTube. Lo studio può essere scaricato qui (in tedesco). 

 
 

Agenda

 

Save the date: Safer Internet Day 2021

 
9 febbraio 2021

Il Safer Internet Day (SID) 2021 avrà luogo il 9 febbraio. Il rapporto inerente al SID 2020 è ora disponibile (in inglese) e può essere scaricato qui.
Ulteriori informazioni

 
 

Novità dall'UFAS

 

Invito a presentare proposte di progetto sulla protezione dei dati

 

Cosa posso fare per proteggere i miei dati personali? Come funziona e quali sono i miei diritti? Nell'ambito del suo tema centrale “protezione dei dati”, la piattaforma Giovani e media lancia un bando di concorso per sostenere progetti di sensibilizzazione e di prevenzione in Svizzera che si focalizzano sulla protezione dei dati e della sfera privata dei bambini e dei giovani in Internet.
I progetti si prefiggono di favorire la comprensione, da parte dei bambini e dei giovani, del contesto attuale dei dati personali (produzione, raccolta, scambio, utilizzo e conseguenze della diffusione dei dati), del campo d'azione di ogni individuo e dei vantaggi della protezione dei dati e della sfera privata. Le organizzazioni private senza scopo di lucro possono presentare la loro richiesta fino all'21 agosto 2020.
Ci rallegriamo di ricevere le vostre idee di progetti creativi!

 
 


 
 

Novità dall'UFAS

 

Incontro d'avvio per il tema centrale "Odio in rete"

 

Insieme al Servizio per la lotta al razzismo (SLR), Giovani e media invita all’incontro d’avvio del tema centrale «Odio in rete», che si terrà il 25 agosto 2020. In occasione dell’incontro, saranno presentati e discussi le conoscenze fondamentali sui discorsi d’odio in rete ed esempi di buone prassi per combatterli. Inoltre, i partecipanti potranno informarsi sugli aiuti finanziari del SLR per i progetti di prevenzione o intervento nei casi di discorsi d’odio di stampo razzista oppure prendere parte alla tavola rotonda di Giovani e media sul sessismo e sull’ostilità contro le persone LGBTIQ*. Ulteriori informazioni sono disponibili qui. Se siete interessati a partecipare all’incontro, ma non avete ricevuto l’invito, contattateci all’indirizzo jugendschutz@bsv.admin.ch.

 
 

Novità dall'UFAS

 

Benvenuta Marine van den Driessche

 

Dal 1° giugno una stagista universitaria coadiuva il lavoro del team Giovani e media. Marine van den Driessche sta per terminare il suo ciclo di studi master in scienze della comunicazione e ricerca sui media all’Università di Friburgo. Siamo felici di accogliere Marine nel team e le diamo un caloroso benvenuto!

 
 
 
 

Se in futuro non desiderate più ricevere e-mail da «Giovani e media» o se avete cambiato indirizzo di posta elettronica,  Wenn Sie diese E-Mail (an: unknown@noemail.com) nicht mehr empfangen möchten, können Sie diese hier kostenlos abbestellen.