In questa newsletter primaverile, desideriamo attirare la vostra attenzione sul nostro articolo di blog sull’Ucraina. Questo conflitto ci preoccupa tutti e i bambini non sono risparmiati. In effetti, le immagini della guerra che vediamo in televisione o su Internet possono suscitare paure nei bambini. Per questo motivo, vorremmo darvi alcuni consigli su come affrontare l’argomento con i vostri figli.  
Vi presentiamo inoltre gli altri articoli pubblicati di recente sul nostro blog, che trattano diverse tematiche sulle quali i genitori e le persone di riferimento si interrogano: 

> Scoprite le numerose possibilità di utilizzare lo smartphone in modo creativo.
>Imparate qualcosa in più sul mestiere d’influencer grazie ai consulenti professionali e a Michèle Krüsi (influencer).
> Informatevi sui motivi per cui alcune forme di pubblicità sono particolarmente difficili da riconoscere per i bambini.

> Diventate consapevoli delle sfide legate alle reti sociali e dell'autorappresentazione.

Negli articoli pubblicati sul blog ci occupiamo di argomenti di attualità, approfondiamo i temi legati ai media digitali e intervistiamo degli esperti. Per essere informati in merito alla pubblicazione di nuovi articoli, seguiteci su Instagram o su Facebook.

In questa newsletter potrete anche leggere del nuovo sito Internet di prevenzione della radicalizzazione, delle schede educative sulla prevenzione del gioco eccessivo, delle conclusioni tratte dagli studi JAMES negli ultimi dieci anni, di molti altri progetti interessanti e degli ultimi risultati della ricerca. 

Vi auguriamo una buona lettura.
 

Primo Piano

 

Protezione dei dati e della sfera privata di bambini e giovani in Internet (parte 2)

 

Nella nostra ultima newsletter vi abbiamo presentato i lavori svolti da Giovani e media nell’ambito del tema centrale 2020-2021 dedicato alla protezione dei dati. Vi avevamo parlato dei nuovi volantini con i 10 passi per pubblicare foto online in modo più sicuro e di due progetti per bambini e giovani. Di seguito troverete le informazioni sugli altri due progetti sostenuti dall’UFAS.

 
 


 
 

Protezione dei dati

 

Gioco di società "Datosphäre"

 

«Datosphäre» è un gioco di società sviluppato dal Centro per la protezione dell’infanzia di San Gallo per i giovani a partire dai 14 anni. Il gioco può essere utilizzato con gruppi di giovani, in classi scolastiche, in associazioni ecc. Con l’aiuto di varie carte, i giovani analizzano in modo approfondito le opportunità e i rischi della trasmissione dei dati e vari comportamenti online.
Se è interessato a ricevere una delle 20 copie gratuite del gioco (disponibile solo in tedesco), invii un'email a manuel.baur@kispisg.ch entro metà aprile.

 
 

Protezione dei dati

 

iBuddy - Attività, video e materiali didattici sulla protezione dei dati personali per le scuole

 

La maggior parte delle persone non è consapevole del valore dei propri dati, di come vengono utilizzati e dei loro diritti. Questo vale in particolare per gli adolescenti, confrontati con tecnologie estremamente sviluppate a fini commerciali. iBuddy è una sessione di simulazione immersiva che, tramite un approccio ludico e l’uso di una app, permette ai più giovani di sperimentare in diretta e in un contesto sicuro l’estrazione e la manipolazione dei propri dati digitali. Il sistema iBuddy è accompagnato da video e attività di gruppo, disponibili sulla piattaforma www.protectyourdata.ch (anche in tedesco, francese e romancio).

 
 

Progetti attuali e offerte

 

Cyber Competizer

 

Con Cyber Competizer i giovani possono praticare varie competenze mediali sui temi attuali «minacce tecniche», «protezione dei dati», «ciberbullismo», «protezione dalle frodi» e «sexting» per diventare più sicuri su Internet. Si tratta di un progetto dell’associazione PLAY TO LEARN e di eduxis consulting, con il sostegno, tra gli altri, di Giovani e media. Cyber Competizer è disponibile anche come app per Android e iPhone/iPad.  

 
 

Progetti attuali e offerte

 

"Interneto" - Materiale di lavoro per persone con problemi cognitivi

 

Le persone con problemi cognitivi devono poter usare Internet in modo sicuro. Qui troverete vari materiali di supporto (in tedesco): un opuscolo con informazioni per gli specialisti, un gioco con oggetti nascosti e un set di carte, una caccia al tesoro alla scoperta dei pericoli in Internet e un set di giochi. "Interneto" è un progetto dell'iniziativa MEKiS (Medienkompetenz in der Sozialen Arbeit), nata da una cooperazione tra la Scuola superiore di lavoro sociale della FHNW, la Scuola professionale, specializzata e per la formazione continua di Berna BFF e il Centro di Formazione medi. Il progetto è sostenuto dalla piattaforma Giovani e Media.

 
 

Progetti attuali e offerte

 

Nuovo sito Internet per prevenire la radicalizzazione e l'estremismo violento

 

Il sito Internet www.contro-la-radicalizzazione.ch fornisce informazioni e strumenti per i professionisti che lavorano con gli adolescenti e i giovani adulti, consigli su come reagire in caso di sospetto di radicalizzazione e indicazioni sugli organi da contattare in caso di bisogno. La piattaforma è un progetto congiunto di CDOS, COSAS e Unione delle città svizzere.

 
 


 
 

Progetti attuali e offerte

 

Cybera - Sistema di segnalazione criminale digitale

 

Cybera è un sistema mondiale di segnalazione criminale digitale per la lotta contro la cibercriminalità a sfondo finanziario. Le vittime registrano il caso digitalmente con il supporto di esperti. Il suo sistema digitale mondiale per sporgere denuncia permette di trasmettere le informazioni necessarie alle parti internazionali interessate affinché i fondi rubati vengano bloccati.

 
 

Progetti attuali e offerte

 

Prevenzione del gioco eccessivo tra i giovani

 

«Sos jeu», un progetto realizzato dai Cantoni romandi, mette a disposizione schede pedagogiche per la prevenzione del gioco eccessivo destinate alle scuole del livello secondario II. Le schede intendono rafforzare le conoscenze degli allievi sui giochi in denaro e le loro competenze psicosociali.

 
 


 
 

Novità dalla politica e dalla ricerca

 

JAMESfocus 2021 - Retrospettiva su un decennio di studio sui media tra i giovani

 

Nel suo rapporto JAMESfocus 2021 l’Università di scienze applicate di Zurigo (ZHAW) ripercorre i suoi ultimi dieci anni di studi condotti presso i giovani sul tema del consumo di contenuti mediali. Fra i principali cambiamenti sono menzionate la libertà di scelta e l’autodeterminazione. Oggi, infatti, chiunque può fruire degli strumenti d’informazione e d’intrattenimento quasi ovunque e in qualsiasi momento.

 
 

Novità dalla politica e dalla ricerca

 

Studio JIM 2021 - La quotidianità dei giovani con i media

 

Lo studio JIM 2021 (in tedesco) analizza l’uso dei media da parte dei giovani (12-19 anni) in Germania. Le reti sociali come Instagram, TikTok o Snapchat sono parte integrante della loro realtà quotidiana. Soprattutto TikTok è diventato particolarmente importante tra i giovani. Instagram sembra invece perdere lentamente terreno.

 
 

Novità dalla politica e dalla ricerca

 

Digitalizzazione e istruzione

 

Realizzata da Swico, l’inchiesta sul tema dello Stato digitale («État numérique»; disponibile in francese e tedesco) si concentra su otto ambiti, tra cui la digitalizzazione e l’istruzione. La maggioranza (58 %) dei genitori ritiene che il livello delle competenze digitali degli insegnanti sia insufficiente. Soltanto il 45 per cento delle persone intervistate stima che gli allievi siano sufficientemente preparati alle professioni del futuro.

 
 


 
 

Novità dalla politica e dalla ricerca

 

L'apprendimento durante la pandemia

 

Un rapporto dell’OCSE (in inglese) mostra come l’apprendimento è andato avanti durante la prima ondata pandemica nonostante la chiusura delle scuole, fornendo esempi di strategie sviluppate in tutto il mondo per permettere agli allievi di continuare a studiare.

 
 

Novità dalla politica e dalla ricerca

 

Esperienze durante la pandemia

 

Ricercatori in Germania, Austria e Svizzera tedesca hanno analizzato nello studio S-CLEVER (in tedesco) le sfide cui hanno dovuto far fronte le scuole durante la pandemia. La valutazione delle direzioni scolastiche è un po’ più positiva nella Svizzera tedesca che in Germania o in Austria.

 
 

Novità dall'UFAS

 

Sessualità & Internet - Documento di posizione in romancio

 

Nel contesto del focus su "Sessualità & Internet", è stato sviluppato un documento di posizione intitolato "Sessualità e media digitali – Proteggere i minori promuovendo le loro competenze!". Gia è disponibile in italiano, francese e tedesco, ora il documento è stato tradotto anche in romancio.

 
 


 
 
 
 

Se in futuro non desiderate più ricevere e-mail da «Giovani e media» o se avete cambiato indirizzo di posta elettronica,  Wenn Sie diese E-Mail (an: unknown@noemail.com) nicht mehr empfangen möchten, können Sie diese hier kostenlos abbestellen.